Forte Campolongo

 Breve illustrazione

Il Forte, costruito tra gli anni 1908-1912 sulla sommità (mt. 1720) del Monte Campolongo sull’Altopiano dei Sette Comuni, fu senza dubbio una delle migliori realizzazioni italiane dell’epoca. Armato con quattro cannoni in acciaio da 140 mm in cupole corazzate grazie alla sua posizione poteva agevolmente controllare la Val D’Astico e portare il proprio fuoco verso i vicini forti autro-ungarici (Luserna). Sin dal Luglio 1915 fu esposto ai grandi calibri Imperial-Regi quali il 305 mm appostato sul Cost’Alta, mentre durante la Strafexpedition venne attaccato dal 381 mm (Barbara) e dal 420 mm di Malga Laghetto. Sebbene gravemente danneggiato durante il primo ripiegamento furono portati in salvo i tre cannoni da 149mm superstiti. Al centro per un breve periodo del fronte fu dopo le offensive primaverili in salda mano  austro-ungarica sino al fine della guerra.

Escursione

Il Forte Campolongo può essere raggiunto in auto dall’abitato di Mezzaselva (Franz. Di Roana) sulla direttrice stradale Asiago – Roana – Rotzo. In centro a Mezzaselva seguire prima le indicazioni per l’istituto elioterapico e poi per gli impianti di risalita del monte Verena. Dopo alcuni chilometri la macchina può essere lasciata presso lo spiazzo Garibaldi (sulla sinistra- indicazioni in loco) per prendere un sentiero boschivo che conduce al forte o presso lo spiazzo della Malga di Campolongo (un chilometro più a monte) per seguire la comoda strada militare